Inspirato dal famoso pezzo di Diana Ross & The Suprems, condivido con voi uno scatto dell’ultima foto sessione fatta ieri su nuovo suolo lombardo. Il concept era studentesco universitario, ma anche sbarazzino. Buon week end!

Ieri pomeriggio passeggiando per l’Internet Festival 2012 di Pisa, ho avuto il piacere di conoscere Cesar Martignon, speaker storico di Controradio di Firenze. La cosa buffa è che avendo visto lo stand di Controradio ho chiesto informazioni, poi appena mi ha risposto, ho riconosciuto l’inconfondibile voce con quell’accento ispanico. Ci siamo messi a parlare un pò di varie cose, progetti, passando una piacevole conversazione con una persona poliedrica quanto interessante.

DSC8961_DSC8954

Sabato 28 Settembre ho eseguito come incarico per Soc. Chimica E. Fedeli, un servizio di reportage di evento, l’inaugurazione della nuova sede della Caffaro Group che si è fusa con la Soc. Chimica E. Fedeli. Questo ha dato alla città di Pisa uno nuovo importante ruolo nella Chimica made in Italy. L’evento aveva un certo grado di importanza essendo state invitate anche le massime autorità religiose, civili e militari, oltre i vari illustri ospiti. Ero un po nervoso nello svolgimento del servizio, poi è andato tutto bene. Nei giorni a seguire mi sono state pubblicate alcune foto su due quotidiani come Il Tirreno e La Nazione.

Il Tirreno La Nazione28/09/2012 Pisa Inaugurazione nuova sede Caffaro Group

_DSC7985 _DSC0549

Return to Black & White” rappresenta il sentire che ci può sviluppare con il banco e nero. Se la luce viene ben modulata si partirà da una giusta gamma e si sarà facilitati nella conversione, ma questo non basta… bisogna aprire un dialogo con il soggetto per poter tirare fuori l’anima dello scatto ed un ritratto che racconti la persona in questione. Se ti è piaciuto, puoi anche seguirmi sulle mie pagine Facebook e Flickr.

Capita spesso di essere affascinati dal ‘Retrò’, da ciò che è vecchio e passato. A me capita nelle cose, siano queste musica, film, oggetti cult, che fotografia. Ho elaborato alcuni scatti fatti ad Olga cercando di rifarmi ad un sapore d’annata. Come sempre il consiglio è partire da un buono scatto, ben esposto e pensato, per poter dare qualcosa in più con un filtro e non per coprire una collezione di errori ed imperizia o esaltare qualcosa scialbo a priori. Per i due scatti con cornice ho adoperato Exposure 4, un plugh-in della storica Alien Skin, mentre per il 4×5, una conversione in BN da Nik Silver Efex Pro e poi una serie di multi maschere curve in Photoshop CS6 per avere maggior controllo nel processo.

Olga VintageDSC8493-2_EXP4-K_L
_DSC9217_edit_L